News ed eventi

News ed Eventi Must


Da un’idea di Antonio Manzo
LÙ MIÈRE CALICIDICINEMA GALÀ
Serata di riconoscimento e tributo per i protagonisti del cinema di sempre
Domenica 23 ottobre, ore 19 | MUST - Museo storico Città di Lecce


Domenica 23 ottobre il #MUSTLecce ha il piacere di presentare LÙ MIÈRE CALICIDICINEMA GALÀ, un evento di riconoscimento e tributo per i protagonisti del cinema italiano di sempre. Una serata di incantevole spettacolo dove le colonne sonore eseguite dal vivo dai più ricercati musicisti e interpreti del panorama musicale pugliese, il buon vino e una gustosa torta suggelleranno l’inizio di una nuova, imperdibile stagione "enoproiettiva". Da un’idea di Antonio Manzo.


PROGRAMMA

- Lù MIÈRE premia 2016 (II ed.) -
Dopo una prima edizione che ha visto protagonisti il regista e sceneggiatore Luca Verdone, l’attrice e doppiatrice Stella Gasparri e Raffaello Saragò (produttore cinematografico di circa ottanta tra le più note pellicole italiane), quest'anno il riconoscimento “Lù MIÈRE premia” sarà assegnato a due tra i più rappresentativi attori italiani di sempre: Gastone Moschin, premio "alla carriera", e Marina Suma, premio "alla creatività" (entrambi in collegamento video).

- Presentazione della IV Stagione Lù MIÈRE 2016/17 -
Il Galà va a inaugurare una nuova edizione di “Lù MIÈRE Calicidicinema", la rassegna cinematografica itinerante ideata da Antonio Manzo, che si svolge da più di quattro anni a #Lecce e nel #Salento, nella quale il cinema più ricercato viene abbinato al gusto unico del vino territoriale.
Questa edizione della rassegna - costituita da 12 imperdibili serate - presenta due novità: il ritorno alla formula “visione + calice” (film e degustazione vino a 8,00 euro) e la possibilità di abbonarsi. Con soli €76,00, sarà possibile assistere a 12 film accompagnati dalle migliori produzioni vitivinicole della Puglia!

Info e prenotazioni: cell. 320 218 5491 | mustlecce.it | calicidicinema.it

13 ottobre 2016: "Design Culture Lecture Series " messo in atto da ADI Delegazione Puglia e Basilicata.

Gli ospiti saranno Roberta MELONI e Francesca BALENA ARISTA e il titolo della lecture è "POLTRONOVA. La Fabbrica Radicale"

Parteciperanno anche come relatori:
- Nicola ELIA - Direttore Museo MUST - Lecce
- Toti CARPENTIERI - Direttore Magazine Arte & Cronaca
- Fabiana CICIRILLO - Consigliere Ordine Architetti Lecce
- Roberta MELONI - Fondatrice e Presidente Centro Studi Poltronova
- Francesca BALENA ARISTA - Storica e Critica del Design e co-fondatrice Archivio Centro Studi Poltronova

- Roberto MARCATTI- Presidente ADI Delegazione Puglia e Basilicata
Vi aspettiamo numerosi giovedì 13 Ottobre,

CENTRO STUDI POLTRONOVA
IL CENTRO STUDI POLTRONOVA NASCE NEL 2005 DALLA VOLONTA’ DI ROBERTA MELONI DI CREARE IL
LUOGO IDEALE CHE RACCOGLIESSE L’EREDITA’ DI POLTRONOVA CON LA CREAZIONE DI UN ARCHIVIO
STORICO E CHE CONTINUASSE AD EDITARE GLI STORICI OGGETTI DELL’AZIENDA TOSCANA, DANDO VITA AD
UN CATALOGO DI ICONE DEL DESIGN ITALIANO .
GLI AUTORI PRESENTI SONO : I GRUPPI RADICAL ARCHIZOOM E SUPERSTUIO, ETTORE SOTTSASS, DE PAS-
D’URBINO-LOMAZZI- LELLA E MASSIMO VIGNELLI E PER QUANTO RIGUARDA LE ESPERIENZE DELL’AZIENDA
NEGLI ANNI ’90 RON ARAD E NIGEL COATES.
CSP REALIZZA GLI OGGETTI DELLA COLLEZIONE NEL PROPRIO LABORATORIO VICINO A FIRENZE,
ESCLUSIVAMENTE SU ORDINAZIONE, SCEGLIENDO MATERIALI DI ALTISSIMA QUALITA’ E CURANDO OGNI
DETTAGLIO GRAZIE AD UNA VOCAZIONE ARTIGIANALE CHE CONTINUA OGGI DOPO 60 ANNI.
CSP CONSERVA L’ARCHIVIO STORICO NEL PROPRIO SPAZIO DI FIRENZE DOVE SVOLGE ANCHE ATTIVITA’
DIDATTICA E DI DIVULGAZIONE OSPITANDO STUDIOSI, STORICI E STUDENTI, E SUPPORTANDOLI NEI LORO
PROGETTI DI RICERCA.
LA PRESENZA DI UN’ARCHIVIO DI DOCUMENTAZIONE HA PERMESSO DI REALIZZARE IMPORTANTI EDIZIONI
COME I MOBILI SUBERBOX DI E.SOTTSASS NEL 2005 , E OPERE COME LA RI-COSTRUZIONE DELLA MOSTRA
MANIFESTO SUPERARCHITETTURA NEL 2007.
LO SCORSO APRILE INSIEME A FORTINO EDITIONS HA PUBBLICATO “POLTRONOVA BACKSTAGE” , OPERA
CHE RACCOGLIE IMMAGINI E TESTI INEDITI DI ARCHIZZOM, SUPERSTUDIO, ETTORE SOTTSASS .
IL CSP E’ INVITATO A PARTECIPARE ALLE PIU’ IMPORTANTI MANIFESTAZIONI DEDICATE AL DESIGN E
COLLABORA COSTANTEMENTE CON GALLERIE E MUSEI IN ITALIA ED ALL’ESTERO PER LA REALIZZANZIONE
DI MOSTRE ED EVENTI.
ULTIMA COLLABORAZIONE IN ORDINE DI TEMPO E’STATA QUELLA CON IL MUSEO MAXXI DI ROMA PER LA
MOSTRA “SUPERSTUDIO ‘50” CONCLUSASI LO SCORSO 4 SETTEMBRE.
IL CSP ERA PRESENTE CON LA ISTALLAZIONE SUPERARCHITETTURA, ELEMENTO DI APERTURA
DELL’ESPOSIZIONE , OLTRE A LAMPADE , DIVANI , GIOIELLI E PORTAFOTO, TUTTI PRODOTTI DI
SUPERSTUDO PER POLTRONOVA , RIEDITATI PER L’OCCASIONE E ADESSO NUOVAMENTE PRESENTI IN
CATALOGO.

IL MUSEO CHE ACCOGLIE
Summer school sul museo che educa e forma
6-7-8 giugno 2016 | MUST, via degli Ammirati 11, Lecce
Incontri e laboratori gratuiti
Info e iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; 393.84.38.170


Lunedì 6, martedì 7 e mercoledì 8 giugno 2016 il MUST - Museo storico Città di Lecce, alla luce della sua crescente attenzione e apertura ad una vocazione educativa e formativa, propone un corso di formazione rivolto a professionisti ed educatori museali, insegnanti, studenti ed appassionati del settore sul tema del "Museo che accoglie". I temi toccati saranno molteplici: dalla didattica dell'arte ai libri illustrati, dall’apprendimento interdisciplinare continuo nelle sue dimensioni formale e informale, alla promozione e attuazione di percorsi inclusivi per i diversi pubblici, al museo accessibile come spazio messo a disposizione del sociale e delle sue risorse.
Saranno proposti incontri pratici e teorici per approfondire una metodologia di lavoro fondata sulla partecipazione attiva dell'osservatore, sulla narrazione come strumento per una fruizione dei pubblici, sul coinvolgimento multisensoriale capace di attivare l'esperienza dei partecipanti, sul capire l'importanza della qualità degli spazi e dei materiali didattici, elementi peculiari dell'attività dei Servizi educativi- Atelier e Libroteca d'Arte del MUST.


Alcune parole chiave: approccio esperienziale, metodo hands-on, sistematizzazione delle conoscenze, minds-on, didattica informale, approccio investigativo, intercultura, relazione, accessibilità, narrazione timeslips.
Alcuni ambiti disciplinari: arte, mediazione museale, disability studies, paesaggio, movimento creativo, letteratura per l'infanzia.


PROGRAMMA
6 giugno 2016 | Dalle 15.00 alle 21.00- c/o MUST
Giornata inaugurale "Il Museo che Accoglie. Azione, relazione e partecipazione al MUST"

15.00-17.00: Incontro "MUST, DA UN ALTRO PUNTO DI VISTA" - I progetti di inclusione e accessibilità del MUST

17.30/19.00: “L’AUDIO-DESCRIZIONE PER UNA FRUIZIONE INCLUSIVA DELLE COLLEZIONI MUSEALI”
Il laboratorio ha la finalità di illustrare le fasi di realizzazione di un’audio descrizione in ambito museale per fruitori con disabilità visiva. I partecipanti, suddivisi in piccoli gruppi, lavoreranno alla stesura di una prima bozza descrittiva di un’opera d’arte esposta all’interno delle sale del MUST.
A cura di Valentina Terlizzi, Associazione culturale Sinemò.


19.30/21.00: MUST, DA UN ALTRO PUNTO DI VISTA - Percorsi tattili e narrativi nella collezione permanente “De Sculptura”
Alla visita al buio tattile ad alcune opere delle collezione permanente “De Sculptura”, seguirà un momento dedicato alla creazione di una storia a partire dalla raccolta delle sensazioni, dei pensieri, dei commenti dei partecipanti, condotto da un mediatore vedente e uno non vedente, secondo il metodo di narrazione creativa TimeSlips.


7 giugno 2016 | Dalle 9.30 alle 15.00- c/o MUST

9.30-11.00: ARTE A MISURA DI SCAFFALE: LA LIBROTECA D'ARTE DEL MUST. Il libro d'artista e l'albo illustrato, da Bruno Munari a Suzy Lee.
Breve excursus sulla letteratura per l'infanzia specializzata sul tema dell'arte e focus sui temi dell'intercultura e l'accessibilità.
11.00- 11.30: pausa caffè
11.30- 13: Esperienza d'arte: mediare un albo illustrato e progettare percorsi educativi per bambini e ragazzi
13.00- 14.00: pausa pranzo
14.00- 15.00: Esperienza d'arte: Immaginare nuovi alfabeti: i libri senza parole
A cura di Melania Longo, LedA e Resp. Servizi Educativi MUST


8 giugno 2016 | Dalle 9.30 alle 13.00- c/o Isola dei Conigli, Porto Cesareo

9.30- 10.30 PAESAGGI CULTURALI: PASSEGGIATA E VISITA GUIDATA PRESSO L'ISOLA DEI CONIGLI- PORTO CESAREO
10.30- 11.00 Pausa
11.00- 13.00 Esperienza d'arte: Leggere e mediare il paesaggio e un laboratorio munariano
Per partecipare a questo laboratorio è richiesta la quota di 3 a persona per gli spostamenti in barca.
A cura di Melania Longo, LedA e Resp. Servizi Educativi MUST

La partecipazione è gratuita
Info e prenotazoni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; 393.84.38.170

Sabato 4 giugno 2016, ore 17- 21
MUST, via Degli Ammirati 11, Lecce

MUST/ Avio Selezione / Officine della Fotografia / LedA
all'interno della rassegna #PerdutiNelPaesaggio promuovono l'evento speciale:
"PAESAGGI EMOZIONALI. Esperienze d'arte e di gusto attraverso un viaggio nel mondo del tè".

Un intero pomeriggio in cui dalle ore 17.00 alle ore 21.00 il tè diventerà un pretesto per concedersi un'esperienza multisensoriale di arte, scrittura e gusto. Un'iniziativa imperdibile non solo per i cultori di tè, ma anche per gli appassionati di arte, fotografia, scrittura e lettura.

In programma: cerimonia del té con degustazione a cura di WEIYING SUN, esperta tè per Avio Selezione, che guiderà i partecipanti alla scoperta della storia, degli usi, dei significati e dei benefici della pianta che ha conquistato il mondo. A seguire VALERIA POTÌ, presidente di Officine della Fotografia terrà un workshop su “Narrazione per immagini. La fotografia paesaggistica e le strade del té”. Il viaggio continua con “Sorseggio, fraseggio: scrivere di tè, scrivere di sé” un laboratorio su come scrivere coi sensi a cura della scrittrice Loredana De Vitis. Infine “Disegnare una scrittura. Laboratorio di decorazione sul segno” a cura di Melania Longo di LedA e Responsabile Servizi Educativi #MUSTLecce


INGRESSO GRATUITO / POSTI LIMITATI / NECESSARIA PRENOTAZIONE
Per info e prenotazioni: cell. 347 320 1858 – email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il progetto Perduti nel Paesaggio, ospita il giorno 27 maggio dalle ore 9 alle ore 15, la Tornata dell’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio in Salento.

Il MUST - Museo storico Città di Lecce ospita le #InvasioniDigitali sabato 23 aprile 2016 dalle ore 18.15 (raduno) alle ore 20.00 con il percorso guidato “Arte in Tasca”

In occasione delle #InvasioniDigitali 2016 il MUST di Lecce propone “Arte in Tasca”, un percorso interattivo e di partecipazione del pubblico su cinque opere della sua Collezione Permanente “De Sculptura”.
“Arte in Tasca” è anche una guida, prodotta dal MUST in collaborazione con Associazione LedA, la cui finalità è non solo far conoscere la collezione del Museo storico, ma anche innescare delle riflessioni intorno ai temi della relazione e interazione con l’opera d’arte, in quanto momenti importanti di un dibattito più ampio sul ruolo educativo del Museo, luogo della nostra identità individuale e collettiva.

Per condividere l’invasione è necessario disporre di smartphone o di altri dispositivi adatti alla navigazione con rete dati. Il MUST è dotato di free Wi-fi.

L’ingresso per gli “invasori” è gratuito previa prenotazione obbligatoria (segui il link “Biglietti disponibili” in questa pagina, in alto).

L’invasione è supportata da #LedALaboratori (organizzazione, visita guidata) e Associazione culturale Sinemò (organizzazione, media partner).

Informazioni e contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tags ufficiali:
#invasionidigitali
#invasioniMUSTLecce
#MUSTLecce
#digitalinvasions #MUSTLecce (se i tuoi contenuti sono in inglese)

Capo Invasore:
Associazione culturale Sinemo
(twitter) @ass_sinemo
(facebook) Associazione culturale Sinemò

Perduti nel paesaggio. Conoscenza. Esperienze. Emozioni è la rassegna di attività artistiche e socio- culturali sul tema del paesaggio, promossa e curata dal MUST- MUSEO STORICO CITTÀ DI LECCE, con l'obiettivo di sperimentare nuove modalità di conoscenza fisica e sensoriale del pasaggio nella sua accezione più ampia.
Il MUST, in coerenza con le azioni intraprese dal SAC “TERRE di LUPIAE”, e in continuità con i suoi percorsi di educazione all'arte e al patrimonio, realizzerà nei mesi di maggio e giugno, all'interno delle sue sale espositive e in altri suggestivi spazi all'aperto, un ciclo di workshops ed incontri, curati per i diversi pubblici, articolati intorno ai temi della relazione e dell'emozione, intesi come valori che stimolano l'apertura di sguardi inediti sulla natura e orientano, chi si pone in ascolto del paesaggio, in nuovi itinerari che vanno dalla retina verso l'anima e viceversa.

CinematoGrafica  - Inaugurazione 13 Marzo ore 18.30

CinematoGrafica, locandine originali delle proiezioni cinematografiche del Teatro Apollo di Lecce degli anni ‘50 è la mostra di locandine e fotobuste appartenenti alla collezione privata della Famiglia Manzo di Lecce, a cura di Antonio Manzo e LedA laboratori.
L’esposizione, che comprende un centinaio di manifesti di film proiettati al Teatro Apollo, il cinematografo nel cuore di Lecce, tra il 1952- 1957, mette in mostra un respiro di immagini tratte dal florido momento cinematografico vissuto a metà del ‘900 dal cinema internazionale ed italiano.
La locandina era in quegli anni l’attrattiva principale per unfilm: essa stuzzicava la fantasia di chi si soffermava ad ammirarla, soprattutto in un periodo in cui i cosiddetti trailers erano miraggio esclusivo di coloro che frequentavano le sale cinematografiche. Il successo della pellicola era così in buna parte affidata alla comunicazione visiva delle affiches, alla bellezza e all’efficacia dei montaggi fotografici.
La mostra è una selezione di pellicole a volte poco note ai più, ma pur sempre documenti significativi del costume e delle tendenze di un’epoca, non meno famose per cinefili sopraffini, appartenenti ai seguenti generi: dal noir al western, dalla guerra alla commedia, dalla rivista al musicale al drammatico.
Le locandine costituiscono una parte della collezione iniziata da Antonio Manzo, commerciante leccese dagli anni '20 agli anni ‘50, e portata avanti da suo figlio Dino.
Oggi i manifesti, questi disegni pittorici di un’epoca così cruciale tornano a parlarci del passato grazie alla passione del nipote omonimo, Antonio Manzo, il quale continua a diffondere la passione cinematografica di famiglia con rassegne in tutto il Salento.
La mostra, propone anche un percorso parallelo arricchito da documenti della famiglia Cappello, fautrice della costruzione del teatro, da alcuni abiti femminili degli anni ‘50 provenienti dalla collezione di Grazie Lepore, da documenti e articoli di giornale che narrano di alcune vicende legate al Teatro Apollo ed infine, da un vero e proprio gioiello delle sale cinematografiche, un proiettore cinematografico 35 mm degli anni ‘30, funzionante fino agli anni ‘50.

sabato 20 febbraio alle 18.30 sarà presentato presso il MUST il catalogo della mostra "Taranterra".
Taranterra è il titolo della mostra dedicata alla “taranta” e al suo mistero che invade da secoli il Salento propagandone un’affascinante e suggestiva ritualità conosciuta in tutto il mondo. Le opere provengono dalla preziosa collezione del danzatore e coreografo Toni Candeloro, una straordinaria raccolta di originali testimonianze che vanno dal ‘5oo e si concludono con gli scritti di Ernesto De Martino e Diego Carpitella sulle loro spedizioni in Salento avvenute nel 1959.

Un abbraccio senza tempo, come quello degli innamorati dell'opera in pietra di Gennari, esposta all'interno della mostra permanente “De Sculptura”, o un bacio lento e appassionato, come uno dei tanti rappresentati da Goele Dewanckel nel silent book, “Baci” pubblicato da Orecchio Acerbo e custodito tra i mille i libri d'arte della Libroteca d'Arte del MUST. Questo e molti altri tesori d'arte custodisce il MUST - Museo storico Città di Lecce, in via degli Ammirati, 11.
Domenica 14 febbraio, il MUST di Lecce è aperto eccezionalmente in orario serale ed offrirà a 15 coppie la possibilità di cenare e trascorrere la sera di #SanValentino tra le opere d'arte ed una narrazione su alcune delle coppie più famose dell'arte.
La serata inizia alle ore 20 e proseguirà sino alle 23. Per gli appassionati d'arte ma anche per i più curiosi, la cena sarà preceduta dal racconto “C'eravamo tanto amati. Le coppie dell'arte nel Novecento”, una narrazione intima sugli incontri fatali e più affascinati che la storia dell'arte del '900 ci abbia consegnato. Un’immersione nel mondo dell’arte ma anche del gusto, grazie alla cena preparata dalla caffetteria “Emme” a base di un ricco antipasto accompagnato dai pani di Puglia, un gustoso primo e l'immancabile dessert al cioccolato, il tutto condito da una bottiglia di vino.
E per le coppie che non vorranno lasciare a casa i propri figli, il Laboratorio D'Arte sarà aperto per accogliere le bambine e i bambini, dove insieme alle educatrici, tra libri, colori e pennelli, i piccoli potranno trascorrere in allegria la serata.
Baciarsi, a lume di candela, tra le opere d'arte del #MUST porta fortuna!
Prenota la tua serata romantica al Museo!

Solo su prenotazione
Domenica 14 febbraio 2016
Dalle 20 alle 23.00 (ingresso dalle 19.45 alle 20.15)
Biglietto coppia: 50 euro
Biglietto bambino: 8 euro (solo attività); 10 euro (attività e cena).
Biglietto fratelli: 15 euro (solo attività); 18 euro (attività e cena)
Info e prenotazioni: lab@ledalaboratori; 328 5842114

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi" Voltaire. È questo lo slogan che ci accompagnerà in un nuovo anno di incontri, laboratori, attività rivolte alla Scuola. "Must per la Scuola/ 2015- 2016" è la proposta ricca e articolata di programmi didattici per bambini e ragazzi dai 3 ai 18 dei Servizi Educativi del MUST - Museo storico Città di Lecce per scoprire l'Arte facendola in prima persona. Scarica qui la brochure 

Il viaggio di Jenny Okun a Lecce è cominciato nel 1997, quando era conosciuta per le sue strabilianti interpretazioni fotografiche dell’architettura moderna e contemporanea – precise, astrazioni stratificate ottenute facendo avanzare manualmente la pellicola nella macchina fotografica allo scopo di creare esposizioni multiple sovrapposte.

Sarà inaugurata il 12 dicembre alle 18.30 presso il MUST, museo storico della città di Lecce, la mostra-omaggio a Ezechiele Leandro, con 18 dipinti, 3 sculture e 12 fogli manoscritti, tutte opere provenienti da una collezione privata

Incontro formativo presso il Must, venerdì 19 dicembre, alle ore 10.00.

Dal 23 dicembre al 18 gennaio 2015, Il MUST di Lecce dedica tre sale al lavoro del team di Inarea, una rete internazionale di professionisti specializzata nella realizzazione di brand identity per imprese e gruppi, prodotti, servizi e reti commerciali.

Gilgamesh, re sumero di Uruk, in mostra al MUST di Lecce dal 17 ottobre.