GIOCHI DI LUCE Laboratorio di Fotografia Analogica

 

GIOCHI DI LUCE
Laboratorio di Fotografia Analogica
Tenuto da Grazia Amelia Bellitta 

3-4-5 Maggio 2019 | h: 16:00/ 19:30

A cura di 
LedA
Iride

* Attività promosse all'interno del SAC "Terre di Lupiae

-
Finalità: Acquisizione di nozioni base sulla fotografia attraverso la costruzione di una macchina fotografica in carta e sviluppo in camera oscura.

Nell'era del digitale, dove il tempo scorre veloce, diventano assai preziose tutte le attività che educano alla pazienza, all'attesa e alla riconquista del tempo.
Il Laboratorio "Fotografia con giochi di luce" vuole essere un invito all'osservazione calma e riflessiva sul mondo che ci circonda attraverso le tecniche fotografiche antiche e ormai perdute per ri-avviacinarsi alla semplicità osservando, sperimentando e giocando con la luce e il buio.
Il ritorno alla fotografia analogica, quindi, appare come una rivincita dell'uomo sul mezzo, indispensabile passo indietro per poter prendere una maggiore consapevolezza sul nostro tempo "digitale" e fare notevoli passi avanti. Per questo motivo il Laboratorio "Fotografia con giochi di luce" si presenta come una full-immersion nel mondo analogico, difatti, durante le due giornate si svolgono alcune attività per avvicinare i partecipanti al grande mondo della fotografia analogica.
Il Laboratorio comincia con la trasformazione di una scatola in una macchina fotografica funzionante attraverso il principio della fotografia stenopeica, accompagnato da nozioni basi su luce, proiezione e bianco e nero attraverso il disegno.
Terminata la prima attività, la seconda parte del Laboratorio è dedicata alla stampa in Camera Oscura.
Questa volta, gli sperimentatori saranno impegnati con le cosiddette "stampe a contatto" attraverso il principio della rayografia, il metodo più semplice per avvicinarsi alla fotografia analogica e imparare la stampa in bianco e nero.
Tornare a vedere ed approfondire la fotografia alle origini é una vera scoperta per tutti noi, abituati alle macchine fotografiche digitali, telefonini, tablet, ed é un’emozione e una meraviglia che ogni volta si ha il piacere di osservare gli occhi di chi si trova di fronte questo fenomeno per la prima volta.

-

Grazia Amelia Bellitta, grafic designer e artista visuale, dopo gli studi classici terminati nel 2008 in Calabria, si trasferisce in Puglia cominciando la carriera universitaria a Lecce, iscrivendosi prima al corso di Beni Culturali presso l’Università del Salento e poi presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce, dove consegue la laurea in Grafica d’Arte. In collaborazione con il prof. Giuseppe Bolognini, ha tenuto corsi di stampa e sviluppo fotografico presso la suddetta Accademia. Nel 2016 allestisce la mostra e cura il catalogo, acquisito dalle biblioteche Vaticane di Roma, per il “Premio Internazionale di Incisione di Acqui Terme e Zollino (LE) organizzato dall’Associazione Premio internazionale di Incisione Acqui Terme e dal Maestro incisore e Cartaio Andrea De Simeis patrocinato dalla Cooperativa Imago, Comune di Zollino, Comune Acqui Terme, Rotary Club di Alessandria e Associazione Culturale Aremu. Nel 2018 fonda, insieme ad un collettivo di artisti, il Kunstschau: Contemporary place a Lecce, dove si occupa della fotografia, della direzione artistica e della grafica. Nello stesso anno, per conto del CRAC di Taranto, con cui collabora anche attualmente, gira un’intervista al Maestro Guido Strazza, nel suo studio a Roma. Dall'aprile 2014, anno in cui ha fondato ”Il labirinto di Knosso”, laboratorio di stampa e sviluppo fotografico itinerante, svolge corsi e workshop sulla fotografia analogica per grandi e bambini, partendo dal foro stenopeico fino ad arrivare ai giorni nostri.

-
Docente: Grazia Amelia Bellitta
Durata: 3 giorni ( 3- 4- 5 Maggio | h : 16:00/19:30 )
Costo a persona: 100 euro
Per adulti, età minima 15 anni

Info / Prenotazioni :
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  ; cell. 3285842114
E’ possibile chiamare tutti i giorni, escluso il lunedi, dalle 10:00 alle 13:30 e dalle 15:30 alle 19:00

MUST - Museo storico Città di Lecce 
Via degli Ammirati 11, Lecce