5.9-7.9 Festival delle Terre al di là del Mare - H2O

Attraversamenti_450.jpg
L'Associazione no profit "H2O nuovi scenari per la sopravvivenza" partecipa al Festival Culturale "Attraversamenti"
alle Officine Tamborrino di Ostuni (Contrada Madonna della Nova s.s.16 - Ostuni) il 5, 6 e 7 settembre, parlando di "Acqua, Terra & Design".

I progetti in mostra sono una estrapolazione della mostra itinerante "H2O nuovi scenari per la sopravvivenza", che e' dedicata ai visionari,
ai ribelli, ai water warriors, per inventare, immaginare e ispirarsi per poter cambiare il mondo, e che consiste in 160 progetti originali
a firma dei più famosi architetti, designer e grafici. Sono tavole progettuali di architettura, prodotti di design e elaborati di comunicazione
visiva che affrontano il tema della risorsa acqua con soluzioni collegate al territorio, all'ambiente e alla sostenibilita'. Tante sono state le
citta' italiane (Milano, Roma, Venezia, Lecce, Bologna, Napoli) e internazionali (Montreal, Ottawa, Toronto, Los Angeles, Mumbai, Tel Aviv) che
hanno ospitato l'intero progetto H2O. L'associazione no profit H2O ha vinto la Menzione d'Onore nella Categoria Design per il Sociale alla XXIII
Edizione del Compasso d'Oro - Ex Officine Ansaldo - Milano 2014.

L?Associazione no profit "H2O nuovi scenari per la sopravvivenza" e' promotore di attivita' di ricerca, di work shop, di eventi la cui tematica e' la
salvaguardia, la tutela e il risparmio della risorsa acqua attraverso progetti, esperienze e iniziative di design che propongono modelli di sostenibilita'
sul fronte economico, sociale e ambientale. Il progetto e' diventato il referente anche a livello internazionale per enti pubblici, musei, fondazioni e
associazioni sulla tematica dell'acqua. La mostra itinerante e le pubblicazioni sono uno strumento che resta nel tempo e dove viene espressa direttamente
una modalita' comunicativa che unisce alle immagini rappresentate le informazioni che da esse si sviluppano come sintesi di riflessione e strumento necessario
per contribuire alla diffusione e a una maggior coscienza duratura sul valore del tema trattato. A fronte di cio', sono stati sviluppati appositamente per la
mostra H2O progetti che hanno ottenuto oltre a un'attenzione e una rilevanza sociale per il tema globale che la cultura del progetto e' riuscita ad esprimere,
anche tutta una serie di premi, riconoscimenti, selezioni a mostre internazionali. Il filo conduttore del progetto H2O e' stato quello di far si che gli
addetti ai lavori rivendicassero la vocazione sociale e civile della cultura del progetto e della comunicazione sottolineando i legami profondi che la
stessa ha con l'attualita' e con i problemi irrisolti del vivere quotidiano. "Acque, Terre & Design", che ripropone il titolo della prima raccolta di poesie
di Salvatore Quasimodo pubblicate nel 1930, racconta il grande senso di solitudine descrivendo la vita biologicamente delle nostre fonti naturali.
Salvatore Quasimodo rimarcava che tutti noi siamo nati grazie all'acqua e alle terre, anche attraverso elementi di solitudine e di dolore.
L'Associazione H2O riprende questo concetto come mission e lo ripropone in chiave aggiornata e piu' contemporanea attraversando la socialita'
e l'etica del Design.

"Attraversamenti" e' un festival culturale dedicato all'incontro fra l’Italia e i Balcani e alla promozione dello scambio, delle interferenze,
delle contaminazioni tra culture, discipline e metodi. Aspira a essere un luogo dove convergono e dialogano le realta' più vive e dinamiche delle due
sponde dell'Adriatico. Il progetto si sviluppa attorno ad una prospettiva multidisciplinare che racconta la cultura contemporanea attraverso le sue
molteplici manifestazioni, dando spazio all'arte, alla musica, al cinema, alla letteratura, ma anche alle tradizioni e alle eccellenze enogastronomiche
pugliesi e balcaniche. Il festival e' strutturato nelle sezioni "Arte", "Gli incontri", "Ti racconto una piazza", "Territorio", "Cinema", "Musica", "Teatro/danza",
"Food" e "Design".

La parola "attraversamenti" associata alla parola "design" induce a pensare alla forza trasversale del design, la sua natura di strumento strategico che
si applica non piu' solo al prodotto, al fashion, alla comunicazione, all'arte, ma sempre piu' ai servizi e ai sistemi, al design per il territorio, fino
alle nuove frontiere del sociale e dell'ambientale. Un secondo pensiero conduce alla parola "acqua", protagonista, metaforica e reale, al tempo stesso,
del tema e della geografia del festival, ma soprattutto risorsa, pubblica e privata, locale e globale, destinata a essere scenario tipico per il Design
Strategico e Sistemico.
Il design per sua natura "attraversa" le differenze, ne tiene conto, le studia, vi si adatta, le modifica e le valorizza in un linguaggio progettuale
di per se' transnazionale come lo e' l'acqua in grado di unire cio' che divide e di trasformarne proprieta' e funzioni. Una due giorni, dedicata all'acqua
e al design a essa connesso e visto nella sua potenzialita' strategica e trasversale, a cura di Luca Fois.

Info:
dal 5 al 7 settembre 2014
location: Officine Tamborrino, contrada Madonna della Nova s.s. 16 OSTUNI
orari mostra: dalle 18,00 alle 22,00
http://www.attraversamentifest.it
http://www.abitare.it/it/citta-e-urbanistica/un-ponte-tra-le-culture/