Musica e lettura al MUST di Lecce

Quattro domeniche di aprile al Must per le serate promosse dal  Comune di Lecce e dall’Associazione Nireo. Giovedì 4 aprile,  alle ore 11, a Palazzo Carafa, conferenza stampa di presentazione dell’evento.

Musica e lettura al Museo Storico di Lecce.  Al via un’iniziativa promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Lecce in collaborazione con l’Associazione Nireo.  Si tratta di un ciclo di quattro serate di musica e lettura in programma nelle quattro domeniche del mese di aprile (7, 14 21, 28).

L’inaugurazione, domenica 7 aprile, alle ore 19.00, è affidata al “Terminal Quartett”, formato da dai talenti più vivaci e dotati del Conservatorio leccese “Tito Schipa” che si sono imposti all’attenzione del pubblico con l’entusiasmante e coinvolgente partecipazione alla trasmissione televisiva su Rai1 “Mattina in Famiglia”. Il gruppo è formato dalle clarinettiste Raffaella Palumbo e Anna Romito, dal fagottista Antonio De Santis  e dal fisarmonicista Michele Bianco, allievi rispettivamente di Germano Scurti, Giuseppe Spedicati e Oronzo Contaldo. Non esiste repertorio scritto per questa formazione. Le loro apparizioni televisive hanno infatti richiesto elaborazioni ad hoc e per il concerto del 7 aprile le musiche di Cjajkovskij, Brahms, Rossini e Joplin sono state elaborate da Vincenzo Rana, docente di Lettura della Partitura al Conservatorio.

Il 14 aprile toccherà al duo formato dalla fisarmonica di Rocco Nigro e dal sax di Francesco Massaro.

Il 21 aprile spazio al duo Giulietta Keti Ritacca (arpa) e Cosetta Carbonara (flauto).

Il 28 aprile si esibiranno la violoncellista Laura Ferulli ed il fagottista Marco Donatelli.  

Musica e lettura rientra tra le attività di animazione culturale del Must, in particolare nella rassegna “Must in art – generazioni a confronto”  partita il 28 marzo e che si chiuderà a dicembre 2013.

Il Museo storico di Lecce - spiega il direttore del Must e dirigente del settore Cultura, Nicola Elia - non è solo un luogo dove viene simboleggiata la rappresentazione del passato ma anche e soprattutto un luogo dove si racconta quotidianamente l’arte nelle sue innumerevoli sfaccettature”.  

 


Resoconto della conferenza stampa

Musica e lettura al Museo Storico di Lecce.  Al via un’iniziativa promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Lecce in collaborazione con l’Associazione Nireo.  Si tratta di un ciclo di quattro serate di musica e lettura in programma nelle quattro domeniche del mese di aprile alle ore 19 (7, 14 21, 28).

L’iniziativa “Tra musica e parole” è stata presentata questa mattina nella sala giunta di Palazzo Carafa.

Vogliamo assicurare – ha sottolineato l’assessore al Turismo, allo Spettacolo e agli Eventi, Luigi Coclite  - la molteplicità delle espressioni artistiche. Non solo, dunque,  arti grafiche, ma anche musica e letteratura. L’obiettivo è quello di far conoscere meglio i nostri contenitori culturali e il Must rappresenta un punto di riferimento importante da questo punto di vista. Con questa iniziativa – di valenza culturale ed educativa - intendiamo avvicinare i cittadini all’amore verso la letteratura. Chiunque infatti potrà partecipare al concerto attraverso la lettura di alcuni brani”.

Per farlo sarà sufficiente prenotarsi ai seguenti numeri telefonici: 0832 682984 -  682106.

Si invitano i colleghi giornalisti a partecipare attivamente all’iniziativa attraverso la lettura di alcuni brani a scelta.

Oltre che continuare a valorizzare il nuovo patrimonio immobiliare e ambientale recuperato dal Comune di Lecce, l’idea che sottende all’evento è anche quella di offrire una ribalta ai giovani talenti musicali del territorio alternando alle loro performance la breve lettura, aperta a tutta la cittadinanza, di una poesia o di un testo letterario.

L’inaugurazione, domenica 7 aprile, alle ore 19, è affidata al “Terminal Quartett”, formato da dai talenti più vivaci e dotati del Conservatorio leccese “Tito Schipa” che si sono imposti all’attenzione del pubblico con l’entusiasmante e coinvolgente partecipazione alla trasmissione televisiva su Rai1 “Mattina in Famiglia”. Il gruppo è formato dalle clarinettiste Raffaella Palumbo e Anna Romito, dal fagottista Antonio De Santis  e dal fisarmonicista Michele Bianco, allievi rispettivamente di Germano Scurti, Giuseppe Spedicati e Oronzo Contaldo. Non esiste repertorio scritto per questa formazione. Le loro apparizioni televisive hanno infatti richiesto elaborazioni ad hoc e per il concerto del 7 aprile le musiche di Cjajkovskij, Brahms, Rossini e Joplin sono state elaborate da Vincenzo Rana, docente di Lettura della Partitura al Conservatorio.

Il 14 aprile toccherà al duo formato dalla fisarmonica di Rocco Nigro e dal sax di Francesco Massaro.

Il 21 aprile spazio al duo Giulietta Keti Ritacca (arpa) e Cosetta Carbonara (flauto).

Il 28 aprile si esibiranno la violoncellista Laura Ferulli ed il fagottista Marco Donatelli.

Musica e lettura rientra tra le attività di animazione culturale del Must, in particolare nella rassegna “Must in art – generazioni a confronto”  partita il 28 marzo e che si chiuderà a dicembre 2013.
 
Il Museo storico di Lecce - spiega il direttore del Must e dirigente del settore Cultura, Nicola Elia - non è solo un luogo dove viene simboleggiata la rappresentazione del passato ma anche e soprattutto un luogo dove si racconta quotidianamente l’arte nelle sue innumerevoli sfaccettature”.   

Alla conferenza stampa sono intervenuti l’assessore al Turismo, allo Spettacolo e agli Eventi, Luigi Coclite, il direttore del Must e dirigente del settore Cultura, Nicola Elia e ed il critico musicale e presidente dell’associazione Nireo, Eraldo Martucci.